Che cos’è la Mindfulness?


La definizione di Mindfulness è “Prestare attenzione in un modo particolare e cioè intenzionalmente al momento presente senza giudicarlo”, Jon Kabat-Zinn, 1993.

È un concetto antico, che si ritrova in una vasta gamma di tradizioni spirituali e religiose. Negli ultimi 30 anni la psicologia occidentale ha cominciato a riconoscerne i molti vantaggi e attualmente è diventato uno degli interventi clinici empiricamente dimostrati e utilizzato per tanti e svariati disturbi clinici.

Possiamo tradurre la parola Mindfulness con i termini: Consapevolezza, Attenzione, Ricordo

Un approccio consapevole in psicoterapia può aiutare i clienti a notare e apprezzare ogni momento così come accade. Questo aiuta a regolare le emozioni e ad espandere la propria consapevolezza e vitalità.

Gli approcci Mindfulness-based hanno lo scopo di aiutare i clienti a ridurre l’ansia e la depressione, per diventare sempre più efficaci sia a livello personale che interpersonale e soprattutto per imparare a gestire e ridurre l’impatto che lo stress ha nella propria vita.


Che cosa può fare la Mindfulness?

La Mindfulness insegna a osservare in modo attento i propri pensieri, le emozioni, i comportamenti e le sensazioni così da poter sviluppare nuovi modelli mentali certamente più funzionali.

L’applicazione clinica della Mindfulness vuole alleviare la sofferenza e diminuire le difficoltà della vita, in particolare quelle che da soli ci creiamo attraverso interpretazioni spesso errate delle vicende che ci accadono.

Rivolgendo l’attenzione al problema mentre questo si sta realizzando piuttosto che negandolo o rifiutandolo, insegna a sviluppare un rapporto con la difficoltà che aumenta la sensazione di efficacia e la possibilità di agire un cambiamento.

La Mindfulness, dunque, insegna a sviluppare quelle competenze necessarie che contribuiscono a sentirsi meglio e a sviluppare una vita intrisa di vitalità, di speranza e di bellezza.

È possibile considerare la Mindfulness come uno stato mentale di consapevolezza, attenzione e apertura, che permette di impegnarsi pienamente in quello che si sta facendo in ogni momento.

In questo stato di consapevolezza, i pensieri e i sentimenti difficili hanno molto meno impatto e influenza sulle nostre vite. È per questo motivo che attualmente è utilizzata in svariati ambiti: dalla malattia psichiatrica conclamata, per migliorare le prestazioni atletiche o per gestire lo stress quotidiano.


Gli strumenti

La Mindfulness è insegnata attraverso l’utilizzo di meditazioni più o meno brevi durante le quali, attraverso una voce guida, il cliente impara a rivolgere l’attenzione su un oggetto specifico che varia di volta in volta: respiro, sensazioni fisiche, pensieri, emozioni, suoni, ecc.


Prova a fare questa breve meditazione di 3 minuti

Inizia questo breve esercizio assumendo una posizione eretta e dignitosa sia che tu sia seduto o in piedi. Chiudi gli occhi, se puoi.

L’esercizio è diviso in 3 passi.

Primo passo: diventa consapevole

Porta la tua consapevolezza a quello che stai provando ora. Prova a chiederti:

Prova meglio che puoi ad esplorare il tuo corpo per cercare di cogliere tutte le sensazioni anche se di tensione o di rigidità.

Secondo passo: raccogli

Quando ti senti a tuo agio, ora, raccogli la consapevolezza e porta l’attenzione direttamente al tuo respiro. Lascia che il respiro si respira da solo. Cerca di limitarti a sentire le sensazioni del respiro.

Osserva i movimenti che fa nel tuo corpo, mentre entra ed esce.

Nota la pancia che si espande quando inspiri e si contrae quando espiri.

Terzo passo: espandi

Ora, nella fase tre espandi il campo della consapevolezza fino a comprendere l’intero tuo corpo: la posizione che occupa, l’espressione del tuo volto, le sensazioni interne. Nota se ci sono delle zone in cui avverti più tensione e usa il respiro per ammorbidire queste zone. Potresti ripetere a te stesso: “Va bene, qualunque cosa sia, è già qui: mi permetto di sentirla”.

Prova per il resto della tua giornata a portare questa consapevolezza più ampia alle tue esperienze.


Meditazione tratta da Siegel R.D. “Qui e ora. Strategie quotidiane di Mindfulness” pag. 201


La Mindfulness trova applicazione in molteplici ambiti con protocolli specifici. Eccone alcuni:


Tra le terapie basate sulla mindfulness troviamo

ACT: Acceptance and Commitment Therapy

DBT: Dialectical Behaviour Therapy